Il 25 Aprile non è un giorno da strumentalizzare!

Il 25 Aprile si avvicina e noi donne Antifasciste e Antisessiste sentiamo l’esigenza di esprimere il nostro dissenso più assoluto per la presenza, nella provincia di  Pesaro-Urbino,del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.Nel giorno del ricordo della Liberazione d’Italia , una Provincia con la memoria storica della nostra portata, invita a braccia aperte l’uomo che appoggia questa crisi e abbassa la testa di fronte ai poteri internazionali.

La manipolazione di questo giorno da parte di figure Istituzionali del calibro del nostro Presidente, non rispecchia lo spirito e la veridicità della storia! Discorsi fatti da figure che stanno portando al collasso il nostro Paese. Nomi di donne e uomini combattenti, infangati da bocche immeritevoli che per tenere a bada una popolo e per mantenere il potere, si rifanno a gesta eroiche e a onori che, di certo, non gli appartengono; dimenticando però quanto il popolo Italiano fosse unito da nord a sud,da est ad ovest, da sesso a sesso. L’unica vera unità che l’Italia abbia mai conosciuto.

Parità conquistate  in silenzio da donne a cui il ricordo Istituzionale, ma soprattutto i libri di Storia e l’insegnamento, non hanno mai riconosciuto la tessitura della rete della Resistenza.
Donne staffette,infermiere,combattenti,madri,mogli… donne che non si tirarono mai indietro di fronte al pericolo; che passavano da paese a paese, da montagna a montagna; donne da cui dipendeva il destino di centinaia di uomini; donne che non hanno avuto medaglie e a cui non interessavano i meriti. Ma sempre donne dimenticate.

In ricordo di queste donne e di tutti gli uomini che lottarono per la Liberazione, non contesteremo fisicamente questa “parata”. Anzi, ricorderemo a modo nostro, senza bisogno di medaglie o retoriche, quest’importantissimo giorno.
Da sottolineare, inoltre, quanto la decisione di permettere ai neo-fascisti di Forza Nuova, di manifestare in piazza contro il presidente della Repubblica, ci sembra ancor di più dettata da una finta cecità di fondo. Condanniamo ogni minaccia alla libertà, alla persona per motivi di sesso, razza o religione, rispettiamo qualsiasi pensiero, ma una cosa è certa :  SIAMO TUTTE/I ANTIFASCISTE/I!
Una tale provocazione da questi gruppi che inneggiano all’odio e alla violenza è inamissibile, tantopiù il 25 Aprile.

In nome e in ricordo delle Partigiane/i.

Collettivo Drude

This entry was posted in iniziative. Bookmark the permalink.

One Response to Il 25 Aprile non è un giorno da strumentalizzare!

  1. AURELIO TEDESCO says:

    sono in tutto e per tutto con voi. SONO ANTIFASCISTA!

Comments are closed.